Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Tempo di lettura: 5 minuti

HubSpot: cos’è e come funziona il tool definitivo per il tuo inbound marketing

Se ti occupi di digital marketing o gestisci un e-commerce, hai già sentito parlare di HubSpot. E hai già intuito l’immenso potenziale. Andiamo ad approfondire!
Tempo di lettura: 5 minuti

HubSpot: cos’è e come funziona il tool definitivo per il tuo inbound marketing

Se ti occupi di digital marketing o gestisci un e-commerce, hai già sentito parlare di HubSpot. E hai già intuito l’immenso potenziale. Andiamo ad approfondire!

Hola Automatikers e futuri Automatikers!
Eh si perché se non sei ancora un #automatiker, leggendo questo articolo ti verrà voglia di diventarlo!

Oggi ti voglio parlare di uno strumento eccezionale, che ti farà risparmiare un sacco di tempo e ti permetterà di avere più clienti in modo più semplice.

Tranquillo/a non ti tengo sulle spine.
Lo strumento di cui sto parlando è…(rullo di tamburi): HubSpot.
Vediamo insieme come funziona, perché e come può esserci utile. 

¿Vamos? ¡Vamos!

👉 GRATIS OGNI SETTIMANA
3 STRUMENTI DI AUTOMAZIONE

Attraverso la nostra newsletter, più di 5.000 #automatikers stanno scoprendo il lato automatico del business e della vita. Che dici, ti unisci a noi? ❤️

Ma HubSpot mi serve davvero?

Mio caro Automatiker, lo so, di fronte all’ennesimo tool ti starai facendo questa domanda: “Ma HubSpot mi serve davvero?

Se ti occupi di digital marketing oppure gestisci un e-commerce, è probabile che tu abbia già sentito parlare di HubSpot in qualche occasione e avrai già intuito l’immenso potenziale di questo strumento.

Se invece NON ne hai mai sentito parlare, potrebbe sembrarti solo uno dei tanti tool che, con cadenza sempre più frequente, si affacciano su questo competitivo mercato.

Qualsiasi sia la tua posizione sono certo che vorresti avere a disposizione uno strumento che ti permetta di risparmiare tempo prezioso ed evitare infinite chiamate commerciali. Che faccia in modo che siano i clienti stessi a venire da te.

Ecco, allora dimentica tutto quello che sai, pensi o credi di sapere di HubSpot e seguimi in questo articolo, cosi potrai valutare se fa davvero al caso tuo.

HubSpot, può essere un valido alleato in grado di semplificarti notevolmente la vita, in particolare nella gestione quotidiana dei lead che provengono dalla tua strategia di inbound marketing.
Se ti spaventa l’idea di utilizzare un CRM, poiché temi che siano strumenti costosi e troppo complessi, beh tra poco ti racconto perché dovresti assolutamente dare una possibilità a questo strumento.

Molte, infatti, sono le ragioni che stanno alla base del successo sempre più consolidato della piattaforma. A partire dall’interfaccia intuitiva e pensata per essere semplice da usare, a continuare con i costi accessibili (soprattutto per i servizi base) e l’integrazione con i social e con altri tool.

Inizio a incuriosirti vero? 🙂

HubSpot: molto più di un CRM gratis

Ok! Abbiamo capito cos’è HubSpot, ma adesso vogliamo capire cosa può fare davvero per noi Automatikers.

HubSpot è un software prodotto da un’azienda americana, che può contare al giorno d’oggi oltre trentamila clienti su base internazionale (mica pochi!).
Nata da poco più di dieci anni, HubSpot si è consolidata grazie alla dimostrata efficacia di applicazione del metodo inbound, del quale la piattaforma si fa perfetta interprete. 

L’inbound marketing, ripassino veloce, si basa sulla creazione di contenuti di vario tipo che rispondano a una curiosità/necessità del potenziale cliente, che lo attraggano e accompagnino sempre più verso l’acquisto del prodotto o servizio offerti. 

Così facendo, si evita un processo invasivo di pubblicità martellanti. Si passa da una strategia push ad una strategia pull. Invece di spingerlo verso il mio prodotto, lo attraggo.

Ecco come si potrebbe riassumere il processo di attrazione dell’inbound marketing, che sicuramente può risultare più lungo rispetto a una strategia di pubblicità tradizionale ma molto più efficacie e fidelizzante.

L’inbound marketing si articola in quattro fasi:

  1. la consapevolezza
  2. la considerazione
  3. la decisione
  4. la fidelizzazione

Ovviamente, per passare dal primo al quarto stadio, è necessario tanto lavoro e un sapiente mix di competenze di SEO, lead generation e copywriting, solo per citare alcuni aspetti fondamentali.

Come dici? Ti interessa il mondo SEO? Ottimo, ho il video tutorial che fa al caso tuo! ⬇️⬇️⬇️

È proprio da questo punto di vista che, grazie a una strategia mirata, HubSpot riesce ad automatizzare la gestione delle tattiche di inbound marketing. Ti permette di tenere sempre sotto controllo gli aspetti legati alla strategia e risultare, di fatto, molto più efficace nell’arrivare al risultato prefissato.

HubSpot si occupa di rispondere a diversi aspetti pertinenti al web marketing, includendo anche problematiche strettamente legate al sales e alla corretta gestione dei lead in ingresso.
In effetti, nelle sue versioni più complete, questo software riesce a fornire una cassetta di attrezzi che risulta imprescindibile per riuscire a gestire al meglio la propria presenza online. 

Oltre alla sezione strettamente dedicata a gestire e implementare le proprie tattiche di web marketing, c’è l’aria “Sales”. È l’area dedicata alla gestione delle vendite, alla gestione dei clienti (CRM, appunto) e alla gestione delle task.

Il CRM è forse lo strumento più famoso e potente di HubSpot, perché viene fornito in modo totalmente gratuito, come ogni strategia inbound comanda.
La cosa interessante è che le funzionalità della versione gratuita sono davvero ampie e che il software ha fatto, dell’integrazione con altre App e sistemi, il suo cavallo di battaglia. Si integra praticamente con ogni software presente sul mercato. 

Il compito dell’area Sales è quello di gestire il processo di nurturing, ovvero il “nutrire”, profilare e segmentare i contatti commerciali affinché questi, da potenziali clienti si convertono in clienti paganti e fedeli. 

Inutile dirlo, questo aspetto risulta ancor più cruciale se la tua attività è di dimensioni medio-piccole. 

Infatti, se utilizzerai HubSpot, riuscirai a portare la tua strategia di inbound marketing al livello successivo. Avrai a disposizione uno strumento che ti porterà a competere con realtà ben più grandi. Ti farà risparmiare tempo e integrerà molte competenze, proprio come ti fossi dotato di un team dedicato.

Visto che il discorso dei lead è alla base dell’inbound marketing, che ne dici di approfondire cos’è la lead generation e come farla bene? ⬇️⬇️⬇️

E se la mia strategia di marketing sfruttasse anche i Social?

E se la tua strategia di marketing prevede un utilizzo massiccio dei social, un invio di email super-automatiche o un monitoraggio del sito internet che manco fossi la NASA, beh puoi rilassarti. I ragazzi di HubSpot hanno pensato anche a te. Anzi, soprattutto a te.

Forse uno dei vantaggi per i quali HubSpot è stato tanto apprezzato in Italia è quello relativo alla possibilità di gestire, tramite un’unica piattaforma, diversi aspetti della tua strategia di inbound marketing.
Tutto quel che dovrai fare per sfruttare la funzione di programmazione dei social, ad esempio, è connettere i vari profili e il gioco è fatto: HubSpot programmerà i tuoi post e renderà il tuo Calendario Editoriale un gioco da ragazzi. 

Inoltre, in questo strumento davvero completo, NON mancano le statistiche puntuali sulle performance e l’engagement dei singoli post. Queste ti permettono di valutare quali sono i più efficaci in termini di messaggio, formato, orario di pubblicazione, ecc. 

Sono queste caratteristiche che rendono HubSpot prezioso per chi vuole ottimizzare la propria presenza digitale in funzione degli obiettivi di vendita.

A proposito di Social Media, vuoi scoprire come fare pubblicità su Facebook ADS? Guarda questo fantastico tutorial! ⬇️⬇️⬇️

Ma Stefano, io utilizzo già altri tool per le mail, cosa me ne faccio di HubSpot?

Cosa te ne fai di HubSpot?
Te lo dico subito amico Automatiker!

Come ti ho accennato, uno dei motivi che rendono HubSpot così amato, è il fatto che consente di riunire molte funzionalità all’interno di un solo contenitore. 

Ad esempio, grazie alla gestione delle email automatiche di HubSpot puoi mettere in cantina Mailchimp oppure MailUp. Non perché siano tool poco validi, anzi. Il motivo che rende le mail automatiche offerte da HubSpot così speciali è perché non solo avrai a disposizione tutte le statistiche di questo mondo, ma soprattutto avrai in un unico strumento tutto il customer journey. 

Questo aspetto ti offrirà una visione complessiva che ti cambierà il business (e la vita) perché cela un cambio di filosofia: passerai dal vedere solo un pezzo del puzzle a vedere l’intera mappa dei lead e dei clienti.
Il tutto grazie a interfacce intuitive e decisamente semplici da integrare nella tua routine quotidiana.

Nella versione più completa (e a pagamento), HubSpot ti consentirà d’impostare workflow da paura che ti permetteranno di organizzare i flussi di Lead attraverso i messaggi email programmati, profili di utenti in target perfettamente segmentati e assegnazione dei punteggi in base al comportamento che avranno lungo tutto il Customer Journey.

Insomma, HubSpot è un software irraggiungibile a livello di completezza e ampiezza delle funzioni.

L’investimento economico mensile varia in base alle funzioni che ti servono e alle dimensioni della tua impresa. Diciamo che una ditta individuale con pochissimi collaboratori e pochissimi clienti potrà abbondantemente beneficiare della versione gratuita. Un’impresa o un business più complesso con numerosi clienti e svariati collaboratori, invece, beneficerà dei differenti piani a pagamento per risparmiare tempo e far crescere le vendite. 

Spero di averti dato una panoramica completa di questo strumento così che tu possa scegliere se fa al caso tuo.
Se avessi altre domande o curiosità, scrivimi un commento sul canale YouTube e ti risponderò io personalmente!

Quale canale YouTube? beh, quello che trovi subito dopo i saluti.
Che dire? Un abbraccio forte dalle Canarie, e buone automazioni!

VUOI VENDERE DI PIÙ SENZA STRESS?

Seguici su YouTube!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Condividi su linkedin
Condividi su LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Stefano De Carlo

Stefano De Carlo

Imprenditore, formatore e padre ❤️ Il suo chiodo fisso è aiutare gli imprenditori di tutto il mondo (sì, Stefano è un tipo ambizioso) a mettere il pilota automatico al proprio business e vendere senza stress.

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!