SEO e SEA: la sinergia perfetta nel digital marketing

La SEO e la SEA sono due approcci di web marketing che fanno parte delle strategie di Search Engine Marketing. Troppo complicati tutti questi acronimi? Scopri nell’articolo tutto quello che c’è da sapere per chiarire le idee!
👉 Michele Senatore

SEO e SEA: la sinergia perfetta nel digital marketing

La SEO e la SEA sono due approcci di web marketing che fanno parte delle strategie di Search Engine Marketing. Troppo complicati tutti questi acronimi? Scopri nell’articolo tutto quello che c’è da sapere per chiarire le idee!
👉 Michele Senatore

Il Digital Marketing rappresenta un’incredibile risorsa per tutte le tipologie di business che animano il mercato e, proprio in questi ultimi anni, sta vivendo una vera e propria esplosione. 

Da un lato sempre più aziende e PMI prendono coscienza di questa evoluzione affacciandosi nel digital con la speranza (e in alcuni casi la diffidenza) di volersi ritagliare un angolo di visibilità; dall’altra parte, invece, ci sono i professionisti che hanno cominciato a verticalizzare le proprie competenze al fine di offrire il miglior servizio ad una richiesta mai vista prima e sempre più esigente.

Inoltre, l’arrivo del Covid-19, ha dato una bella accelerata al fenomeno della digitalizzazione e, a suo modo, ha saputo scuotere le menti portando sempre più persone ad informarsi su aree del digital marketing quali: SEO e SEA (e SEM). 

Acronimi semplici da imparare, ma conosciamo il loro significato e le loro differenze?

SEO e SEA due attività preziose per la presenza online

Le attività di SEO e SEA vengono spesso confuse tra loro.
Questo accade perché il loro significato e la loro funzione non sono ancora del tutto chiara ai non addetti ai lavori. 
Entrambe, dopotutto, possiedono un obiettivo comune: favorire i brand, migliorandone la presenza online e incrementando così il traffico verso una pagina o un sito web.

Tuttavia, queste complesse attività presentano anche notevoli differenze.
Vediamole insieme, partendo dalla loro definizione.

Cos’è la SEO?

Quando si parla di SEO, acronimo di Search Engine Optimizations, si fa riferimento alla branca del web marketing finalizzata al miglioramento del posizionamento organico di un sito o di una pagina sui motori di ricerca.

Questa attività viene svolta attraverso due tipologie di ottimizzazione: tecnica e semantica. Quest’ultima, a sua volta, è finalizzata sia on-site che off-site attraverso attività di digital PR e link building.
L’intento della SEO qual è? Fornire la miglior risposta all’utente e ai motori di ricerca rispetto ad una domanda.

Cosa significa SEA?

Per SEA, ovvero Search Engine Advertising, si intende invece il complesso di attività a pagamento finalizzate a promuovere e rendere più visibile un brand, un prodotto o un servizio sui motori di ricerca.
I classici risultati in SERP con la dicitura “annuncio” sono un perfetto esempio di operatività in termini SEA.

Quali sono le differenze tra SEO e SEA?

Fatta la doverosa premessa e relativa definizione di questi due termini, andiamo a vedere quali sono le principali differenze. 

Dal punto di vista strategico, SEO e SEA sono molto simili seppur distanti tra loro.
Basti pensare che per elaborare un piano SEO sono necessarie settimane di analisi, lavoro e ricerca, oltre all’utilizzo di vari tool; laddove, per pianificare una campagna SEA, sono sufficienti meno passaggi ma un’analisi più trasversale.

Quel che è certo è che SEO e SEA differiscono principalmente su due termini: 

  1. ottenimento dei risultati nel tempo

  2. budget da allocare

Una buona strategia SEO consente, infatti, di raggiungere il posizionamento auspicato e miglioramenti in termini di volumi di traffico in tempi medio-lunghi, mentre la SEA ha esiti rapidissimi se non immediati. 

Relativamente ai costi, entrambe le attività prevedono la pianificazione di budget specifici sia in termini di gestione che di mantenimento.
La differenza risiede nel ritorno in termini di investimento. 

Se con la SEA i risultati sono immediati in funzione di un determinato budget investito, gli stessi, possono ritornare immediatamente a zero il momento in cui il media budget viene meno. 

La SEO rappresenta il miglior investimento da questo punto di vista perché, come nell’agricoltura, si raccoglie quel che si semina (sempre che la semina sia stata fatta bene).

SEO e SEA: una sinergia preziosa chiamata SEM

Quando si parla di SEM, ovvero Search Engine Marketing, si intende esattamente la somma delle attività appena elencate ossia: SEO + SEA

Come abbiamo visto, entrambe le attività sono finalizzate a favorire la crescita di un sito, attraverso lo sviluppo di un traffico maggiore, proveniente dai motori di ricerca.

Attuare una strategia integrata e sinergica è la scelta ottimale per migliorare le performance della propria presenza online.
Entrambe le attività prese da sole, infatti, possono risultare insufficienti per innescare la crescita virtuosa che un brand deve avere al giorno d’oggi. 

Per esempio, sviluppare campagne in ottica SEA, senza supporto delle attività SEO, espone al rischio di risultati sotto le aspettative.
Gran parte degli utenti, infatti, rivela ancora una certa resistenza verso gli annunci a pagamento. 

Ma non è tutto: la SEO, grazie al miglioramento delle performance del sito e della pertinenza in funzione di un determinato intento di ricerca, migliora il quality score delle campagne SEA, contribuendo ampiamente all’ottimizzazione del budget delle campagne adv, basate su un sistema di aste. 

Questo miglioramento è una semplice equazione: quanto maggiore è il punteggio di qualità, minore sarà il costo per clic.

Vuoi scoprire di più sulle campagne di advertising su Google Ads? Guarda il tutorial completo!

COME SI ATTUA UNA SINERGIA EFFICACE TRA SEO E SEA?

Una strategia integrata tra queste due attività va concepita nel lungo termine, basandosi su touchpoint e step che viaggiano nel breve e nel lungo periodo. 

Pensiamo ad un nuovo brand che si affaccia online oggi e che non vede nel web marketing solo una semplice vetrina digitale ma una vera e propria opportunità fatta di pianificazioni ed investimenti oculati. 

I passi che dovrà affrontare per attuare una sinergia efficace tra SEO e SEA sono molteplici come ad esempio: 

  • Attivare delle campagne mirate sulle query che ancora non hanno copertura organica e che non vengono colmate dalla SEO 

  • Procedere ottimizzando dal punto di vista semantico il sito web, per migliorare la pertinenza delle pagine, degli annunci e delle chiavi su cui lavoreranno le campagne SEA

  • Andare ad attuare una strategia di brand protection se i nostri competitor “biddano” su chiavi di brand (una volta che lo stesso è più conosciuto)

  • Intercettare e coprire le query ad alta competizione

  • Fare scraping di nuove parole chiave su cui lavorare

  • Lavorare parallelamente su un’ottimizzazione tecnica e semantica per migliorare il punteggio del quality score a livello generico.

Tutte queste attività risultano efficaci, vincenti e indispensabili affinché la sinergia tra SEO e SEA possa lavorare bene e portare potenziali risultati.

Tornando al discorso del medio-lungo termine, sarà necessario continuare a controllare e presidiare la SERP grazie alla sinergia ottenuta analizzando via via le performance delle attività messe in atto e individuando eventuali aree di miglioramento, sia dal punto di vista tecnico, sia da quello contenutistico. 

Sarà naturale, infatti, estendere il raggio d’azione verso nuove aree semantiche affini al brand, al prodotto o al servizio offerto per intercettare nuovi intenti e chiavi di ricerca.

QUINDI LA SINERGIA TRA SEO E SEA È DAVVERO FONDAMENTALE?

In conclusione, l’azione integrata di queste due branche infatti, è divenuta fondamentale per essere presenti online.
Ogni sito, ogni pagina, ogni contenuto presente sul web, per osservare una crescita virtuosa necessita quindi di un’attività SEM basata, come visto, sulla potente sinergia tra SEO e SEA. 

Dal momento che parliamo di crescita e miglioramento di un business, sai che abbiamo da poco lanciato un percorso di 12 settimane per farti diventare cintura nera di business automation? Ti stupirai di tutte le attività che puoi gestire in automatico: scopri “Da zero ad Automatiker”.

🚀 DA ZERO A AUTOMATIKER 🚀

Il percorso che ti aiuta a mettere il pilota Automatico al tuo Business in sole 12 settimane!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

Vendere in automatico usando un solo tool SI PUÒ FARE!
Diventare Automatiker
Stefano De Carlo

5 modi per vendere di più e in automatico con 1 solo tool

Grazie alla tua azienda o professione sognavi di essere il capo di te stesso, con più tempo libero e più guadagni. Invece sei vittima del tuo stesso sogno, schiacciato dallo stress e con le vendite bloccate al palo. Respira! In quest’articolo voglio svelarti 5 tecniche per vendere più e tornare a godere della tua vita. Iniziamo!

Voglio saperne di più »

CERCA NEL SITO

Fai una ricerca interna al sito e trova le automazioni che cerchi.

(inserisci il testo e premi Invio)

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!