Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Tempo di lettura: 5 minuti

Il Funnel di Groupon per le aziende: perché SÌ e perché NO

Creato nel 2008 e arrivato in Italia nel 2010 e ha rivoluzionato il modo di vendere prodotti e servizi sia di grandi aziende che di piccole e medie attività. Sto parlando di GROUPON. Vediamone PRO e CONTRO.
👉 Di Stefano De Carlo
Tempo di lettura: 5 minuti

Il Funnel di Groupon per le aziende: perché SÌ e perché NO

Creato nel 2008 e arrivato in Italia nel 2010 e ha rivoluzionato il modo di vendere prodotti e servizi sia di grandi aziende che di piccole e medie attività. Sto parlando di GROUPON. Vediamone PRO e CONTRO.
👉 Di Stefano De Carlo

Hola Automatikers e futuri Automatikers!

Oggi parleremo di uno strumento che potrebbe essere tanto utile per la crescita del tuo business quanto dannoso: Groupon.

Come dici? Sai benissimo cos’è Groupon ma non lo consideri uno strumento di marketing?
Hai le idee confuse per quanto riguarda i vantaggi che potrebbe avere per il tuo business? 

Dont’t worry!
In questo articolo faremo chiarezza in modo che tu possa decidere se utilizzarlo o meno per la tua attività.

Cominciamo!

👉 GRATIS OGNI SETTIMANA
3 STRUMENTI DI AUTOMAZIONE

Attraverso la nostra newsletter, più di 5.000 #automatikers stanno scoprendo il lato automatico del business e della vita. Che dici, ti unisci a noi? ❤️

Cos’è Groupon e a cosa serve?

Prima di poter prendere qualsiasi decisione rispetto all’utilizzo di Groupon cerchiamo di capire bene di cosa si tratta.

Creato nel 2008 e arrivato in Italia nel 2010, ha rivoluzionato il modo di vendere prodotti e servizi sia di grandi aziende che di piccole e medie attività.

Groupon consente agli utenti di accedere ai prodotti e servizi a un costo inferiore rispetto alle normali condizioni grazie all’utilizzo di un coupon sconto derivante da un acquisto di massa.

Le aziende, i commercianti e i professionisti infatti concedono sconti fino al 50% di sconto con il preciso obiettivo di attirare clienti. Questo consente loro di ottenere visibilità e di farsi conoscere da nuovi clienti.

Quindi la società rinuncia a parte del proprio introito derivante dalla vendita del prodotto servizio con lo scopo di ottenere un nuovo cliente.
N.B.: per gli amanti dei numeri, lo sconto applicato può essere anche visto come un costo per ottenere nuovi lead.

Logicamente le persone sono molto attratte dagli sconti e dalla possibilità di accedere a prodotti e servizi a un prezzo notevolmente più basso. Quindi, sì, da questo punto di vista Groupon funziona. E bene.

Ma quanti di questi clienti diventano poi clienti a lungo termine?
In quanti saranno disposti ad acquistare i tuoi prodotti/servizi a prezzo pieno?
In quanto tempo coprirai il costo di acquisizione del lead?

Belle domande vero?
Capiamo insieme i PRO e CONTRO dell’utilizzo di Groupon nel proprio funnel di vendita.

Se non hai bene idea di cosa sia un funnel di vendita, eccoti degli esempi utili per creare il tuo primo funnel adatto al tuo Business. ⬇️⬇️⬇️

Rischi e opportunità dell’utilizzo di Groupon

Come scritto all’inizio, i pareri sull’utilizzo di Groupon per il proprio business sono molto discordanti.
Per qualcuno è un “assolutamente no” e per qualcuno è un “assolutamente sì“.

Vediamoli insieme in dettaglio.

Cominciamo dalle opportunità di questo strumento. Gli aspetti positivi di Groupon sono:

  1. ti permette di aumentare la visibilità della tua attività e dei tuoi prodotti
  2. acquisisci nuovi lead ai quali puoi continuare a inviare le tue offerte
  3. può aiutarti a ottenere clienti a lungo termine o a fare degli upsell
  4. può aiutarti a far conoscere il tuo prodotto e a testarlo se in fase iniziale
  5. ti consente di avere un aumento di liquidità
  6. hai la sicurezza di affidarti a un sistema che ormai funziona da oltre un decennio
  7. le recensioni positive possono essere un forte boost alla tua attività anche quando l’offerta è scaduta

I rischi, ovvero gli aspetti negativi di Groupon sono:

  1. il cliente che acquista NON è in target e NON ha nessuna intenzione di comprare in futuro da te
  2. il cliente è in target ma è comunque molto diffidente e parte prevenuto rispetto a quello che gli stai offrendo perché cerca solo sconti
  3. pagando meno il prodotto/servizio, il cliente istintivamente ridurrà il valore percepito del prodotto
  4. il cliente si affezione al prodotto/servizio ma è disposto ad acquistarlo solo a quel prezzo perché ormai si è creato un benchmark nella sua mente
  5. il cliente si aspetta la stessa qualità del prodotto/servizio venduto a prezzo pieno
  6. costo di acquisizione di un lead estremamente alto
  7. è uno strumento limitato per chi ha un target in grado di utilizzare la tecnologia

💡 Hai un’attività locale? E come stai utilizzando lo strumento migliore per farti pubblicità gratis, ovvero Google My Business? Ecco la guida che ti farà fare il salto di qualità.

Come utilizzare Groupon nella propria strategia di vendita

Quindi, arrivati a questo punto, sono certo che avrai compreso che l’utilizzo di Groupon NON è giusto o sbagliato in senso assoluto. Dipende molto dalla tipologia di attività, dal target, dal prodotto/servizio che vuoi far conoscere ecc…

Quello che è certo è questo: se decidi di utilizzarlo (o testarlo) devi farlo seguendo una strategia.

Ecco quindi 7 consigli per far si che l’utilizzo di Groupon sia davvero conveniente per la tua attività.

1. Sviluppa un piano strategico

Perché vuoi utilizzare Groupon?
Qual è l’obiettivo che hai in mente per la tua attività?
Groupon può davvero fare la differenza per raggiungerlo? Se sì, come? 

Groupon è uno strumento e può essere utilizzato per il raggiungimento di obiettivi molto diversi. Quello che è certo è che non può essere visto come uno “strumento a sé stante“, ma deve essere inglobato nel tuo piano di marketing e nella strategia di vendita aziendale e coordinato con gli altri strumenti.

Non sottovalutare i dettagli riguardanti il post utilizzo del coupon: come utilizzerai quel lead? Quali saranno le proposte che gli farai? Come lo terrai “legato” alla tua attività?

2. Approccio flessibile

Non pensare a Groupon come a qualcosa di statico, ma come a un vero e proprio e strumento il cui utilizzo va adattato a seconda delle tue esigenze e anche al mutamento del mercato. Esattamente come la tua strategia potrebbe cambiare nel tempo, così cambierà l’utilizzo di questo strumento.

Il consiglio è anche quello di “aggiustare il tiro”, ovvero di imparare da eventuali errori. Magari inizialmente decidi di fare un coupon per un prodotto, ma ti accorgi che non è conveniente come credevi. Magari funziona meglio con un prodotto diverso. Creare un approccio adattabile renderà molto più facile trovare la ricetta giusta per il tuo business.

3. Conosci il tuo target

Conoscere il tuo target è fondamentale. Se è un target con un budget limitato, ad esempio, potrebbe non essere conveniente utilizzare Groupon perché in ogni caso non vorrà acquistare in futuro. 

Se vuoi, puoi approfondire il tema e scoprire meglio chi è il tuo cliente ideale e come si identifica nel video di seguito. ⬇️⬇️⬇️

 4. Ascolta i tuoi clienti

Chi è già tuo cliente può aiutarti davvero tanto a capire quali sono i prodotti migliori da vendere tramite Groupon. Fai attenzione alla loro opinione e poi tieni sempre monitorati i feedback e le opinioni che ricevi.

Riuscendo a capire cosa pensano e come si sentono i tuoi clienti riguardo al tuo business, puoi identificare facilmente le aree da migliorare o anche potenziali upsell o opportunità di vendita. 

Non avere paura di usare la tua pagina social media o il sito web per chiedere un feedback ai clienti.
Puoi anche usare questionari fisici per lo stesso fine. Scopri cosa pensano le persone e usa la conoscenza acquisita per continuare a sviluppare la tua offerta.
Esiste un tool incredibile che ti aiuta in questo intento, si chiama Typeform. Guarda il video di seguito per scoprire come utilizzarlo al meglio. ⬇️⬇️⬇️

5. Fai i conti

Groupon ha un costo!
Vendere i prodotti a un prezzo scontato vuol dire avere delle entrate inferiori sul singolo prodotto o servizio.
Quindi fai bene i conti e cerca di capire che sconto puoi applicare e per quante unità vendute per avere un reale guadagno o comunque NON andare in perdita, o comunque andarci in modo consapevole perché parte di un funnel di vendita più ampio.

6. Investi sui tuoi dipendenti

Non basta attirare possibili nuovi clienti con Groupon. Poi bisogna trasformarli in clienti veri e propri.
E l’upsell, di solito, lo fanno i tuoi dipendenti e collaboratori.
Quindi formali e assicurati che siano pronti, che abbiano le abilità e le capacità di trasformare il nuovo lead in un cliente affezionato.

7. Tieni d’occhio la concorrenza

Conduci una ricerca di mercato regolare.
Guarda cosa stanno facendo i tuoi rivali. Prova regolarmente prodotti concorrenti o affini. Capendo cosa offrono gli altri business e come potrebbero rinnovare, puoi evitare di rimanere indietro coi tempi. 

Come dici?
Esatto, hai ragione: ora hai molte informazioni in più per decidere se Groupon è adatto al tuo business.

A presto e buone automazioni!

🚀 DA ZERO A AUTOMATIKER 🚀

Il percorso che ti aiuta a mettere il pilota Automatico al tuo Business in sole 12 settimane!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Condividi su linkedin
Condividi su LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Stefano De Carlo

Stefano De Carlo

Imprenditore, formatore e padre ❤️ Il suo chiodo fisso è aiutare gli imprenditori di tutto il mondo (sì, Stefano è un tipo ambizioso) a mettere il pilota automatico al proprio business e vendere senza stress.

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Condividi su linkedin
Condividi su LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!