Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Tempo di lettura: 5 minuti

Ricerca di mercato: cos’è, come farla online e perché farà impennare il tuo Marketing

L’obiettivo è comprendere se il tuo prodotto o servizio ha potenziale di mercato (vendite) online, quindi partire con il piede giusto. Scopri come si fa!
Tempo di lettura: 5 minuti

Ricerca di mercato: cos’è, come farla online e perché farà impennare il tuo Marketing

L’obiettivo è comprendere se il tuo prodotto o servizio ha potenziale di mercato (vendite) online, quindi partire con il piede giusto. Scopri come si fa!

Perché partire con un’analisi e ricerca di mercato?

Investire tempo nell’analisi e ricerca di mercato è tra le attività più redditizie del tuo business.
A livello economico è profittevole perché – ad esempio – riesci a trovare opportunità di mercato da presidiare, individuare nuovi trend e segmenti di mercato

Soprattutto è di estremo valore, perché non applicherai (più) un marketing basato sulle ipotesi, ma su dati.

“Le opinioni non contano nulla se messe a confronto con i fatti (dati).”

Queste informazioni ti daranno maggiore sicurezza e ti faranno dormire meglio la notte perché risponderanno alle tue domande. A queste domande:

  • Le persone ricercano il mio prodotto online? Lo acquistano?
  • Chi ha bisogno del mio prodotto?
  • Come si muove la mia concorrenza online? Quanto fattura?
  • Devo fare pubblicità su Google o su Facebook? La SEO può essermi utile?

👉 GRATIS OGNI SETTIMANA
3 STRUMENTI DI AUTOMAZIONE

Attraverso la nostra newsletter, più di 5.000 #automatikers stanno scoprendo il lato automatico del business e della vita. Che dici, ti unisci a noi? ❤️

Come effettuare una ricerca di mercato?

Per comprendere il mercato devi analizzare e comprendere prima di tutto le persone e le dinamiche che ne costituiscono gli scambi tra domanda e offerta.

I tre elementi di base da cui partire sono:

  1. Domanda di mercato
  2. Analisi della concorrenza
  3. Segmenti di mercato

Per lo studio del mercato analizzeremo i micro-dati, cioè tutte quelle tracce e segnali che le persone lasciano online durante la loro navigazione. Da qui saremo in grado di capire come si informano, quali sono gli aspetti che valutano prima di comprare, perché decidono di comprare dalla concorrenza e non da te!

ANALISI DELLA DOMANDA

Per conoscere quante volte il tuo prodotto è ricercato mensilmente su Google puoi utilizzare il tool UberSuggest.
Digitando in homepage il nome del tuo prodotto, il tool in meno di un secondo ti dirà:

  • Quante volte il tuo prodotto è ricercato online
  • L’andamento mensile delle ricerche
  • L’età di chi effettua le ricerche
  • Gli argomenti più ricercati su Google inerenti al tuo prodotto

Sul canale YouTube di AutomatiKing c’è un bel tutorial su Ubersuggest, ti invito a guardarlo. ⬇️⬇️⬇️

Allo stesso tempo per approfondire tutte le ricerche, correlate che le persone effettuano su Google, puoi utilizzare il tool Answer The Public.

Analizzando ogni singola ricerca, puoi capire le domande e i dubbi che le persone hanno in fase di “pre-acquisto” attraverso ricerche come “perché il tofu fa male? Perché fa bene?”.
Comprendi che le persone prima di comprare un prodotto vogliono sapere com’è fatto, quali sono gli ingredienti, come cucinarlo.

Queste ricerche sono estremamente utili per creare contenuti utili e pertinenti all’interno del tuo sito e canali social.

Tramite la query “senza” puoi comprende opportunità di mercato e nuovi sviluppi del tuo prodotto. Le persone cercano ad esempio un prodotto senza glutine e lattosio. Tramite la ricerca “per” individui chi sono le persone che stanno cercando il tuo prodotto.

In questo esempio sono persone con il diabete, vegani e qualcuno che cerca prodotti per il proprio cane (qui potresti analizzare ulteriormente questo punto per capire se potrebbe essere profittevole creare un prodotto di questo tipo).

Nuovamente, ora torna su Ubersuggest e verifica quante volte la parola che ti interessa approfondire è cercata su Google.

POTENZIALE DI MERCATO ALL’INTERNO DEI SOCIAL

Arrivati a questo punto, potresti essere spaventato.
Magari hai visto che il tuo prodotto è cercato meno di 100 volte in un mese. 
Di conseguenza pensi che non ci sia mercato. Il ragionamento è sbagliato perché è limitativo. Prende in considerazione solo la domanda manifesta e già consapevole del mercato. 

Mentre, quando un prodotto è nuovo, le persone non ne conoscevano l’esistenza prima e quindi, per questo motivo, non è stato mai cercato.

Il ragionamento che devi fare è capire chi potrebbe essere interessato al tuo prodotto e verificare quante di queste persone sono su Facebook e Instagram. Per farlo utilizza il tool gratuito Facebook Insight.

In questo esempio ho ipotizzato che il mio target siano le persone interessate al veganesimo.
Facebook mi segnala che all’interno della sua piattaforma sono 11 milioni.

Ovviamente il mio target non sarà il totale degli interessati, ma solo una parte all’interno di questo numero.

In ogni caso, puoi comprendere che ora vi è una grande opportunità di proporre il tuo prodotto a persone potenzialmente interessate che ad oggi non conoscono il tuo prodotto.

ANALISI DELLA CONCORRENZA

Un aspetto fondamentale è comprendere chi è già presente sul mercato, con quale prodotto e su quale segmento di mercato è posizionato. Per comprendere questi aspetti, fai un’analisi SEO di base. 

Per farla entra, nel sito del tuo competitor e, con il plugin gratuito “SERP Preview Tool”, verifica tramite il Title e la description come si presenta per farsi indicizzare da Google.

Il posizionamento di questa azienda è quello di produrre un tofu biologico in modo artigianale.
Per comprendere chi sono i suoi clienti puoi analizzare chi sono le persone che seguono l’azienda su Instagram.

Quello che emerge è che tra i follower principali ci sono i clienti B2B come agriturismi e bistrot che propongono prodotti di qualità e artigianali.

Ovviamente questo aspetto non è casuale, ma frutto del posizionamento dell’azienda.

INDIVIDUARE I SEGMENTI DI MERCATO

Rispetto a questo argomento, la segmentazione del mercato, abbiamo fatto un tutorial approfondito sul canale di AutomatiKing, dove ti offro tantissimi altri spunti. Ti consiglio di approfondire, ne vale la pena! ⬇️⬇️⬇️

Per scoprire nuovi target analizza chi sono le persone che si taggano con l’hashtag #tofu.

Questa è una miniera infinita di micro-dati. Dietro a questi post vedi “in faccia” le persone e, leggendo i loro post, comprendi come amano cucinare il tofu e quali sono i loro gusti.

Ad esempio analizzando le prime tre foto vediamo che le persone sono principalmente vegane e adorano gusti particolari come il tofu affumicato e speziato.

DEFINIZIONE DELLE OPPORTUNITÀ DA COGLIERE

Avrai chiaro come la ricerca di mercato è uno step assolutamente imprescindibile.
Ora, hai a disposizione diversi elementi per capire in base alle tue risorse e possibilità come entrare nel mercato.

Sicuramente se sei in grado di produrre un tofu senza glutine e lattosio o con sapori orientali come la curcuma, potrebbero esserci importanti opportunità per te. 

L’importante è che non copi dalla concorrenza, ma cerchi di comprendere quali opportunità la tua concorrenza non ha colto e tu attraverso le tue risorse e valore puoi presidiare!

Buon Marketing!

👉 GRATIS OGNI SETTIMANA
3 STRUMENTI DI AUTOMAZIONE

Attraverso la nostra newsletter, più di 5.000 #automatikers stanno scoprendo il lato automatico del business e della vita. Che dici, ti unisci a noi? ❤️

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Condividi su linkedin
Condividi su LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Massimo Giacchino

Massimo Giacchino

Autore presso Design Marketing | Analisi di mercato

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!