Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Tempo di lettura: 7 minuti

Cos’è il Funnel Marketing e perché il tuo business non può farne a meno

Il Funnel marketing è un sistema, un insieme di elementi che hanno uno scopo ben preciso: far compiere un vero e proprio viaggio all’utente che entra dentro il proverbiale imbuto. Vediamo come!
Tempo di lettura: 7 minuti

Cos’è il Funnel Marketing e perché il tuo business non può farne a meno

Il Funnel marketing è un sistema, un insieme di elementi che hanno uno scopo ben preciso: far compiere un vero e proprio viaggio all’utente che entra dentro il proverbiale imbuto. Vediamo come!

Di funnel di marketing il web è pieno.

Il motivo è semplice: sempre più imprenditori e liberi professionisti cercano informazioni circa il significato e la definizione di Funnel di Marketing, a cosa serve, come si crea, quali sono le migliori tipologie e strategie di funnel marketing. E finalmente decidono di applicarlo al proprio business.

Lo dimostra il fatto che, negli ultimi anni, le ricerche su Google della parola chiave funnel marketing sono cresciute in modo esponenziale, così come testimonia questo grafico estrapolato direttamente dai database di Google.

Solo prendendo come riferimento gli ultimi 3 anni, si è passati da un totale di 2.800 ricerche al mese a Gennaio 2018, a oltre 11.800 ricerche a Gennaio 2021.

È evidente che anche tu stia prendendo coscienza del fatto che il tuo business non può fare a meno del famigerato imbuto di vendita. E cerchi risorse che ti diano una maggiore consapevolezza sull’argomento.

La buona notizia è che sei atterrato sul contenuto giusto: eccoti un articolo informativo e concreto, che ti sarà utile se adattato al tuo contesto.
Lo step fondamentale per conoscere come funziona il funnel marketing non può prescindere, però, dal fatto che tu debba possedere già delle nozioni di marketing tradizionale.

Se conosci già le dinamiche relative alla costruzione di un Brand, all’analisi, ricerca e segmentazione di mercato, allo studio di una nicchia e al concetto di buyer persona, continua pure spedito. 

Altrimenti, eccoti la soluzione a portata di mano. Nel canale YouTube di AutomatiKing hai a disposizione una quantità esagerata di materiale informativo GRATUITO, che porterà la tua conoscenza del Marketing Digitale e Tradizionale ad un livello superiore. Iscriversi è d’obbligo. 🙂

VUOI VENDERE DI PIÙ SENZA STRESS?

Seguici su YouTube!

Ora, prima di raccontarti il significato di Funnel Marketing, lascia che ti dica cosa NON è il Funnel Marketing.

Funnel Marketing: cosa NON è

Per comprendere bene cos’è, devi prima liberarti di alcune convinzioni e alcuni stereotipi che banalizzano il concetto di Funnel Marketing.

  1. Il funnel marketing non ha niente a che vedere con il classico sito vetrina. È qualcosa di più complesso (non complicato). Essere presenti online non basta, c’è bisogno di una struttura più adeguata e ricca di sfumature, rispetto ad una paginetta internet.
  2. Il funnel di marketing non è prerogativa dell’online. In tantissimi negozi fisici, che frequenti tutti i giorni, sono presenti funnel di vendita più o meno riconoscibili, il cui obiettivo è “accompagnarti” a concludere un acquisto.
  3. il funnel marketing non è mandare 5 e-mail automatiche e star lì ad aspettare che piovano vendite dal cielo. Come tutti i sistemi di marketing è automatizzabile, ma non può fare a meno del tuo intervento dal punto di vista strategico, tecnico e analitico. Solo così riuscirai ad ottimizzare costantemente e a raggiungere (e perché no, superare) i tuoi obiettivi.

💡 A proposito di Email Marketing Automatico, abbiamo un tutorial approfondito su uno dei migliori strumenti sul mercato. Dai un’occhiata! ⬇️⬇️⬇️

Funnel Marketing: cos’è e come funziona

Il Funnel marketing è un sistema, un insieme di elementi che hanno uno scopo ben preciso: far compiere un vero e proprio viaggio all’utente che entra dentro il proverbiale imbuto o sales funnel

La strategia alla base di questo sistema è quella di portare il potenziale cliente, nel tempo, da una situazione di partenza in cui non conosce affatto il tuo Brand, ad una intermedia in cui cresce il desiderio di acquistare il tuo prodotto o servizio, ad una finale in cui compra e ricompra da te.

È una strategia che parte da un modello che descrive con 4 lettere il viaggio del cliente, il modello A-I-D-A: Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione.

Il funnel di marketing si può definire un percorso a imbuto, perché l’imbuto rende bene l’idea del fatto che il numero delle persone continua a calare tra una fase e la successiva, da quando ci entra a quando ci esce.
Chi apprezza il tuo brand deve prima averlo conosciuto, chi lo acquista deve prima averlo apprezzato, chi lo riacquista deve prima averlo trovato utile. Capisci bene che il calo degli utenti da una fase all’altra è normale e fisiologico.

Come si crea un funnel di marketing

Se è vero com’è vero che anche tu sei un frequentatore del web e dei social, ti imbatti dalla mattina alla sera in una marea di funnel. Vuoi un esempio?

Quando hai scoperto, tempo fa, che Ryanair ti fa volare in Europa a prezzi stracciati, sei corso a chiedere a Google notizie in merito a questa nuova compagnia aerea. Poi hai visitato il loro sito web e finalmente acquistato il biglietto aereo per quella capitale europea che tanto desideravi visitare.

Ma non ti sei limitato a quello.

Sempre sul loro sito web hai acquistato l’assicurazione di volo per timore che lo stesso potesse essere cancellato.
Senza mai uscire dal loro sito web hai anche affittato un’automobile o comprato il transfer dall’aeroporto all’albergo.
E ora? Ora ogni volta che puoi compri un volo Ryanair, anche perché è impossibile non fare caso alle offerte che ti mandano direttamente nella tua posta elettronica.

Milano-Ibiza a soli 9,99 €?
Clic. Clic. Clic. Pagamento di € 137,69 avvenuto con successo! E sei felice come una Pasqua, tra poco si vola!

Ma… ma come, non erano solo 9,99 €? Taaac, ecco un esempio di funnel di marketing.

Entriamo nel vivo della creazione di un funnel e vediamo quali sono gli strumenti e le fasi più importanti dell’imbuto.

FASE 1 – ACQUISIRE TRAFFICO

Nella fase alta del funnel, hai bisogno che un alto numero di potenziali clienti in target, interessati a quello che proponi, arrivino a te. I modi più comuni per poterti far conoscere da questo pubblico sono:

  • Un sito web/blog che le persone trovano a seguito di una ricerca su Google. Il tuo sito deve assolutamente essere ottimizzato lato SEO e riuscire a comparire almeno nella prima pagina dei risultati di ricerca, se non tra i primi 3 risultati. Scopri nel prossimo video come fare! ⬇️⬇️⬇️

  • I social media più utilizzati al momento sono Facebook, Instagram, YouTube e LinkedIn. Non è detto che tu debba presidiarli tutti, perché altrimenti impazziresti senza le risorse giuste e un calendario editoriale fatto ad hoc. Individua il social dove si raggruppano i tuoi clienti ideali e utilizzalo per bene. C’è sempre tempo per aprirti ad un altro canale. E ad un altro.
  • Social Media & Google Advertising sono, diciamo così, le scorciatoie alle prime due. Le prime sono soluzioni che, se implementate bene, danno risultati nel lungo periodo. L’advertising, se fatto bene, ti da risultati nell’immediato. È un po’ come andare al mercato, pagare, e tornare a casa con la busta piena di traffico. Ho reso l’idea?

FASE 2 – LEAD GENERATION & NURTURING

Acquisire traffico non significa necessariamente acquisire un contatto. La lead generation serve appunto per trasformare quel traffico, in contatti. In persone con un nome, un cognome e un indirizzo di casa, ovvero un indirizzo e-mail. Come? Con tutta una serie di strategie di marketing, ad esempio utilizzando un lead magnet.

Ma, ahimè, acquisire contatti non porta necessariamente alla vendita.

Motivo per cui la lead nurturing segue e accompagna la lead generation, ed è quel processo che serve per trasferire tutto il valore e le informazioni utili all’utente che ancora non ha deciso di acquistare.
Ricorda: il contenuto genera relazioni. Le relazioni sono basate sulla fiducia. La fiducia facilita le conversioni.

FASE 3 – VENDITA

E finalmente ecco che arriva il momento più importante, quello che aspettavi: la vendita. Qualcuno ha comprato. E poi?
Poi devi fare in modo che il tuo cliente compri e ricompri, magari utilizzando qualche strategia di Upselling e Cross Selling.

Questo, in termini concreti, si sviluppa con una comunicazione costante fatta di ulteriori informazioni e consigli gratuiti, quindi email marketing e retargeting sulle inserzioni più efficaci.

La migliore strategia di Funnel Marketing

Quindi finisce qui?
Stando al modello AIDA di cui ti ho parlato prima, sì.
Ma non è così, nemmeno per sogno.

Il modello AIDA risulta essere monco, forse un po’ vecchiotto. Perché gli manca una ulteriore fase, quella della fidelizzazione. Una volta che l’utente diventa cliente, si passa alla fase in cui la fiducia è stata acquisita e va mantenuta.

Ma c’è di più. Nell’era del tutti connessi, il customer funnel richiede un aggiornamento. Richiede l’introduzione di una quinta lettera, una P che sta per Passaparola.
Devi fare in modo che i tuoi clienti si trasformino nel tuo più grande alleato nella promozione dei tuoi prodotti e servizi. Devi far sì che li raccomandino spontaneamente ad altri.

Questo è davvero ciò che differenzia un Brand di successo da uno che non lo è!

Se ci hai fatto caso, non ti ho inserito nessuna immagine di imbuti nell’articolo. Questo perché, stando a quello che ti ho appena detto, la mia rappresentazione di funnel di vendita preferita è quella che vedi nell’immagine successiva, che più che un imbuto ricorda un papillon. Perché è quella che prevede la fidelizzazione e il Passaparola. 🤵

esempio di funnel a papillon

Tool per la creazione di funnel

Una delle piattaforme migliori per creare funnel di vendita è Clickfunnels. Non mi dilungherò inutilmente nel descriverla, perché sul canale di AutomatiKing c’è questo tutorial super dettagliato. Ti invito a guardarlo! ⬇️⬇️⬇️

Così come non mi soffermerò a lungo su Mailchimp, o su Encharge.io, il software che attualmente preferisco per creare funnel di vendita. Encharge è una piattaforma di Marketing Automation che ti permette di convertire più contatti e fidelizzare più clienti.

A differenza dei software più comuni, Encharge ti consente di raccogliere i dati dei clienti dalle tue applicazioni di marketing e inviare messaggi automatici alla persona giusta, nel momento giusto. Come fa? Questo software sfrutta la sua potente intelligenza per comprendere l’intero Customer Journey degli utenti e ti permette di intraprendere delle azioni mirate con pochissimi click. Sul canale di AutomatiKing c’è un tutorial anche di questo fantastico strumento! ⬇️⬇️⬇️

Conclusioni

Se riesci ad ottimizzare al meglio tutto il percorso dell’utente il risultato è garantito.
Certo, va strutturata una buona strategia di marketing alla base, vanno analizzati i dati e migliorato il tuo rapporto con il cliente.

Il Funnel Marketing, oggi, è facile ed accessibile grazie alle nuove tecnologie. Basti pensare a tutti i software di automazione che, come hai visto, ti vengono in soccorso. Ma gli strumenti di automazione non sono mai abbastanza perché il tempo da recuperare è sempre troppo.

In AutomatiKing non vogliamo smettere mai di esserti utili e nella nostra Academy abbiamo ideato e lanciato il corso “DA SCONOSCIUTO A CLIENTE”. Un vero e proprio flusso automatico che vende al posto tuo!
Risparmierai tempo e venderai di più e in automatico… Clicca sul box di seguito e vai a dargli un’occhiata!!

👥 VUOI IMPARARE A GENERARE NUOVI CLIENTI IN AUTOMATICO?

Scopri il flusso di email automatiche che vendono al posto tuo!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Condividi su linkedin
Condividi su LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
paolo malerba

paolo malerba

YouTube Marketing Specialist | Facebook & Google Advertiser

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!