Guida al Video Marketing: strategie, strumenti e consigli per bucare l’obiettivo

Scopri come fare video marketing in modo efficace, quali sono le migliori strategie e strumenti di cui hai bisogno, anche se parti da zero!
👉 Marco Carovana

Guida al Video Marketing: strategie, strumenti e consigli per bucare l’obiettivo

Scopri come fare video marketing in modo efficace, quali sono le migliori strategie e strumenti di cui hai bisogno, anche se parti da zero!
👉 Marco Carovana

Sempre più utenti usano i video per trovare informazioni, consigli, recensioni e molto altro.
Per questo, avere oggi una buona strategia di video marketing è fondamentale per acquisire contatti e clienti profilati e aumentare le vendite, oltre chiaramente in una strategia di brand awareness.

A tale scopo, in questa guida scoprirai come fare video marketing in modo efficace: quali sono le migliori strategie e strumenti di cui hai bisogno per iniziare, indipendentemente dalle tue competenze e dal tuo background.

Video marketing: cos’è e perché farlo

Il video marketing è una forma di promozione online che ha tra i suoi obiettivi ha quello di accrescere la visibilità di un marchio, di una persona, di un prodotto o di un evento attraverso la creazione di contenuti video.

Grazie al forte sviluppo tecnologico degli ultimi anni, i video sono diventati parte integrante della vita di molte persone. Infatti, in media, gli utenti passano 19 ore alla settimana a guardare video. Il 96% delle persone ha guardato un video esplicativo per saperne di più su un prodotto o servizio. L’ 88% delle persone ha dichiarato di essere stato convinto ad acquistare un prodotto o un servizio guardando il video di un marchio. Il 78% delle persone afferma di essere stato convinto ad acquistare o scaricare un software o un’app guardando un video. (Fonte: wyzowl)

Insomma è ben chiaro che i video sono un mezzo, per fare marketing online, che devi assolutamente inserire nella tua strategia.

Che strumenti servono per fare video marketing

Quali sono gli strumenti necessari per fare video marketing in modo efficace?
Prima di tutto, è importante scegliere dove pubblicare i video aziendali. 

Certo, social media e sito web. Ma sappi che la piattaforma numero uno utile per aumentare la visibilità dei propri contenuti è, fuori da ogni dubbio, YouTube.
Secondo solo a Google come motore di ricerca, conta ben 43,20 milioni di utenti attivi in Italia e genera miliardi di visualizzazioni.

Statistiche ufficiali evidenziano che il 62% dei business utilizza YouTube come canale per pubblicare contenuti video. Questo perché permette di creare un canale e di personalizzarlo per trarne il massimo vantaggio e riflettere l’identità del brand.

Proprio perché YouTube è soprattutto un motore di ricerca (e poi un social network 😉) è necessario svolgere una buona ottimizzazione SEO per aumentare il posizionamento sui motori di ricerca, magarinei primi risultati, dei video stessi. Due tools che possono darti un grande aiuto a questo riguardo, sono Tubebuddy e VidIQ!

Se vuoi acquisire più visibilità, più velocemente, tramite Google Ads puoi creare campagne video che, mostrandole ad un pubblico in target, ti permettono di aumentare le visualizzazioni, gli iscritti, le visite al sito e soprattutto le vendite.

🚀 VUOI FAR DECOLLARE LE VENDITE DEI TUOI PRODOTTI E SERVIZI?

Scopri la guida completa per fare pubblicità da urlo su YouTube!

Parlando di strumenti offline, vogliamo subito chiarire un aspetto fondamentale: non serve una video camera e attrezzature costose per fare video professionali. Chiunque, anche con il proprio smartphone, può iniziare la propria attività di video marketing “low budget”.

Quindi se stai pensando di iniziare a fare video, non buttare via soldi pensando che sia questo a fare la differenza.
Piuttosto, prima inizia con poche cose e poi effettua eventuali upgrade, reinvestendo parte dei guadagni che arriveranno dalle tue campagne di video marketing o, nello specifico, di YouTube Marketing.

Struttura di un video efficace

Per far si che un video porti risultati, tra le altre cose, è necessario strutturarlo in modo specifico senza lasciare nulla al caso, ovvero:

  1. Introduzione. Metti curiosità ponendo una domanda o spiegando l’obiettivo del video. Ad esempio: “Come puoi aumentare in modo esponenziale i like ai tuoi video? in questo video ti mostrerò 5 metodi comprovati”. (durata: massimo 10 sec.)

  2. Contenuto. Esponi il tuo messaggio o la soluzione ad un problema, facendo tutto il possibile per mantenere alta l’attenzione (durata: massimo 5-10 min., ma considera anche l’utilizzo di video brevi quali shorts)

  3. Esempi pratici o casi studio. Dopo aver mostrato come risolvere un problema o raggiungere un determinato obiettivo, dimostra con i fatti che il tuo metodo funziona, mostrando alcuni esempi o casi studio dei tuoi clienti.

  4. Call to action. Alla fine del video invita le persone a svolgere un azione specifica: iscriversi la canale YouTube e lasciare like, visitare il sito, ecc…

Ora che hai la struttura, che tipo di video puoi fare?
Ecco alcune idee:

  • Video dimostrativi. Puoi usarli per mostrare come funziona il tuo prodotto, sia che si tratti di software, di unboxing o di provare un prodotto fisico.

  • Video brandizzati. Vengono in genere creati come parte di una campagna pubblicitaria più ampia, che mostra la vision, la mission o i prodotti e servizi di un’azienda.

  • Eventi. La tua azienda ospita una conferenza, una raccolta fondi o un altro tipo di evento? Crea video con i momenti salienti o pubblica interviste e presentazioni interessanti tratti da questi avvenimenti.

  • Interviste. Fare video con esperti del tuo settore è un ottimo modo per creare fiducia e diventare un’autorità nel tuo mercato.

  • Educativi. I video didattici possono insegnare al tuo pubblico qualcosa di nuovo. Possono anche aiutarlo ad acquisire le conoscenze e competenze per comprendere meglio la tua attività e i tuoi prodotti o servizi.

3 consigli per migliorare le tue campagne di video marketing

Per concludere, come puoi sfruttare al meglio i video per creare campagne efficaci e che “bucano l’obiettivo”?
Ecco alcuni consigli:

  1. Comprendi il tuo pubblico. Prima ancora di produrre dei video, chiediti: A chi sono rivolti? Quali problemi stanno affrontando le persone che li guarderanno? Perché dovrebbero scegliere me e non la concorrenza?

  2. Crea un messaggio “chiaro”. A meno che tu ti rivolga ad un pubblico molto tecnico ed esperto, quando fai un video usa un linguaggio semplice e che sia facile da comprendere per quelli che lo vedranno. Per assicurati di riuscirci, dopo aver creato il tuo contenuto, prova a mostrarlo a 2-3 persone che hanno le caratteristiche del tuo cliente ideale e fatti dare un feedback per capire se sei sulla strada giusta. Non è detto che debba fare video in prima persona: guadagnare con YouTube senza metterci la faccia è possibile!

  3. Test, test e ancora test. Fai una serie di A/B test per migliorare le prestazioni dei video. Cosa funziona di più o di meno? Ad esempio: Il tipo di messaggio, l’ora del giorno in cui stai implementando la tua campagna, i canali che stai scegliendo, lunghezza del video, ecc…

Conclusioni

Il video marketing è un arma potentissima per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali. 
Quindi se sei un professionista o hai un’impresa e vuoi aumentare contatti e vendite in modo costante, inizia subito a implementarlo nel tuo piano di marketing digitale. ⬇️⬇️⬇️

⏩ VUOI SCOPRIRE COME GUADAGNARE CON YOUTUBE?

Scopri la guida completa del Marketing Automatico su YouTube!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

CERCA NEL SITO

Fai una ricerca interna al sito e trova le automazioni che cerchi.

(inserisci il testo e premi Invio)

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!