Ecco come usare Ahrefs per ottimizzare il tuo sito!

Vuoi ottimizzare e posizionare in alto il tuo sito web? Ahrefs è uno dei migliori SEO tool professionali. Scopri come utilizzarlo grazie a questa pratica e aggiornata guida!
👉 Nadia Kasa

Ecco come usare Ahrefs per ottimizzare il tuo sito!

Vuoi ottimizzare e posizionare in alto il tuo sito web? Ahrefs è uno dei migliori SEO tool professionali. Scopri come utilizzarlo grazie a questa pratica e aggiornata guida!
👉 Nadia Kasa

Stai cercando un valido supporto per ottimizzare il tuo sito e aumentare il traffico organico?
Bene, sei nel posto giusto perché oggi ti parlerò di come usare Ahrefs, uno dei programmi più validi per analizzare il tuo sito e sviluppare le principali attività SEO.

Ahrefs è la piattaforma all in one destinata a tutti coloro che vogliono svolgere le attività di ottimizzazione di un sito web, mette a disposizione vari strumenti, dai più semplici come l’analisi delle keyword fino a quelli più avanzati come l’analisi del profilo backlink e il site audit.

Se, infatti, fino a questo momento hai sempre fatto SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca) in modo manuale o utilizzando tool gratuiti questo è il momento giusto per farti supportare da uno strumento professionale come Ahrefs.

Non ti preoccupare, niente panico, questa guida ti servirà per approcciarti al software, quindi rimarrò sul basico per farti esplorare gli strumenti fondamentali che potranno fare la differenza!

Cos’è Ahrefs e a cosa serve?

Ahrefs è un software che è fondamentalmente noto per l’analisi del profilo backlink e, se sei nuovo alle attività SEO, ti starai chiedendo di che cosa mai stia parlando. Ti spiego subito.

Devi sapere che nel tempo ogni sito web acquisisce una sua autorevolezza. Se volessimo paragonarlo ad una persona, parleremmo de “la sua reputazione“. Questa aumenta principalmente in due modi: pubblicando in modo costante contenuti di qualità e aumentando in modo naturale il numero di link in entrata da referring domains.

Quando si parla di “Link in entrata” si fa riferimento al numero di siti web che hanno linkato il tuo sito nei loro contenuti.
Ecco che l’insieme di questi link forma il tuo profilo backlink.
Grazie ad Ahrefs e ad altri tool per la SEO come Semrush e Seozoom, puoi analizzare i link che hai ottenuto (la loro qualità) e quindi nel complesso il profilo backlink.

Dunque Ahrefs è il più noto tra i backlink checker, cioè i programmi più affidabili per analizzare i link in entrata.
Infatti, rispetto ad altri, è molto più veloce nell’individuare un nuovo link in entrata e a fornirti dati interessanti.

Seppur la funzionalità più nota di Ahrefs sia di analisi del profilo backlink, questo tool per fare SEO – negli ultimi anni – ha fatto un grande salto di qualità massimizzando anche le altre funzionalità come l’Ahrefs keywords explorer da utilizzare per la keyword research.

Oggi vediamo insieme alcune delle funzionalità più interessanti per ottimizzare il tuo sito web.

Come usare Ahrefs: il keyword explorer

Il keyword explorer di Ahrefs è uno degli strumenti più utili per esplorare le parole chiave più in linea per il tuo sito web e i motivi sono diversi:

  • Innanzitutto supporta dati per 171 Paesi, significa non limitarsi all’Italia ma poter gestire anche progetti internazionali.

  • Il secondo asso nella manica che distingue Ahrefs rispetto agli tool della stessa categoria è la possibilità di fare analisi per più motori di ricerca; infatti, è possibile stimare i volumi di parole chiave per YouTube, Amazon, Bing, Baidu.

  • Il terzo elemento che fa una grande differenza per tutti coloro che gestiscono un sito è quello di avere una metrica anche sul “clic” e non solo sul volume di ricerca. 

Devi sapere che tutti i programmi di analisi dati, restituiscono una media approssimativa di quello che potrebbe essere il volume di ricerca di una determinata parola chiave.

Ora, questo volume, non rappresenta gli effettivi clic che puoi generare con il tuo contenuto, motivo per cui molto spesso si lavora all’ottimizzazione di un contenuto ma poi, questo, non raggiunge i clic desiderati.

Dunque Ahrefs ti permette di visualizzare un dato molto importante: la metrica relativa ai “clic stimati” per una determinata keyword. Interessante vero?

come usare ahrefs
Immagine da: https://ahrefs.com/it/site-explorer

Come usare Ahrefs: l’analisi del profilo backlink

E ora veniamo al pezzo forte.

L’analisi del profilo backlink all’interno di questo tool è una delle più precise.
Anche altri tool svolgono una funzione simile, ma non con la stessa precisione nel rilevamento del numero di backlink.

come usare ahrefs
Immagine da: https://ahrefs.com/it/backlink-checker

I backlink appaiono in un elenco ordinato e possono essere filtrati in diverse modalità:

  • dal più autorevole al meno autorevole

  • per numero di url contenenti nel sito

  • per volume di traffico

  • per numero di keyword rilevate

  • per ancora testuale (anchor text) con cui è stato linkato il contenuto

  • dalla data più recente in cui è stato visualizzato per la prima volta dal crawler.

In questo modo, la tua strategia di link building è sotto controllo e puoi generare una reportistica su ciò che accade.

Come usare Ahrefs: l’analisi delle keyword per gli annunci a pagamento

In una buona strategia di marketing si combinano più strategie al fine di raggiungere il risultato: tra queste c’è sicuramente anche il paid advertising. Far “lavorare” SEO e Advertising per il nostro business è molto saggio, motivo per cui apprezzerai questa funzionalità di Ahrefs.

Sto parlando della possibilità di ottenere altre idee di parole chiave analizzando le parole chiave che la concorrenza utilizza all’interno degli annunci, così da creare contenuti pertinenti sul proprio sito e ottimizzare al contempo i propri annunci.

come usare ahrefs
Immagine da: https://ahrefs.com/it/site-explorer

Nella sezione Paid Search di Ahrefs puoi scoprire quali sono le keyword principali che il tuo concorrente sta utilizzando per fare advertising, così da ottenere dei report con una chiara mappa su come strutturare la tua strategia pubblicitaria.

Oltre alle parole chiave, puoi visualizzare anche l’aspetto degli annunci.
In questo modo Ahrefs non ti supporta solo sulla strategia SEO, ma anche sullo studio della concorrenza e sul paid advertising.

Ahrefs: salute del sito

Personalmente, una delle funzionalità che trovo più utile, è quella di monitoraggio della salute del sito.
Con Ahrefs puoi inserire il tuo sito all’interno di una scansione completa in cui il tool analizza l’intero sito restituendoti una panoramica completa. 

come usare ahrefs
Immagine da: https://ahrefs.com/it/website-checker

In questo modo il tool affida un “health score” al progetto e ti segnala tutte le criticità da risolvere.
Si tratta di elementi che possono essere di natura tecnica, relativi al contenuto o ancora che riguardano il profilo link.

Utilissimo quando hai lanciato un progetto e vuoi monitorarlo nel tempo tenendo d’occhio gli aspetti più importanti.

Conclusioni

Con questo articolo hai scoperto Ahrefs, uno dei tool più utilizzati dai professionisti della SEO e non solo.
E tu, hai già deciso quale funzionalità utilizzerai per dare un boost al tuo sito web? Hai utilizzato altri tool validi per analizzare e monitorare siti web? 

Raccontamelo nei commenti!
Un abbraccio, Nadia.

🚀 VUOI SAPERE DOVE TROVANO CLIENTI I TUOI COMPETITOR?

Fallo e ottieni subito un grande Vantaggio Competitivo!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

CERCA NEL SITO

Fai una ricerca interna al sito e trova le automazioni che cerchi.

(inserisci il testo e premi Invio)

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!