Come fare social Growth Hacking su Twitter?

Come creare contenuti virali per accrescere il tuo pubblico social? Usa il growth hacking su Twitter! Creare una bella strategia di contenuti automatizzati su Twitter ti permetterà di ampliare la tua community e quindi il tuo business!
👉 Stefano De Carlo

Come fare social Growth Hacking su Twitter?

Come creare contenuti virali per accrescere il tuo pubblico social? Usa il growth hacking su Twitter! Creare una bella strategia di contenuti automatizzati su Twitter ti permetterà di ampliare la tua community e quindi il tuo business!
👉 Stefano De Carlo

Se sei un professionista o un imprenditore sai quanto è importante essere allineati al mercato in continua crescita e, per farlo, devi includere nella tua strategia di marketing anche il modo dei social networks.

Ma come creare contenuti virali per ampliare la tua community, trasformare follower in clienti affezionati e ottimizzare le vendite?
Con il social growth hacking, anche per i social network come Twitter!

L’obiettivo è sempre quello di generare crescita, possibilmente con un budget ridotto e in tempi rapidi.
Perché, diciamocelo, nel mondo digitale di oggi la crescita lenta e costante è un po’ anacronistica. 

Perciò voglio raccontarti cos’è il social growth hacking e come questo metodo può esserti utile su una delle piattaforme che più hanno rivoluzionato e velocizzato la comunicazione con le persone: Twitter. 

Fare social growth hacking su Twitter farà crescere rapidamente sia la tua community che il tuo business e, ciliegina sulla torta, automatizzare questo processo è più facile di quanto immagini.

Cos’è il social growth hacking?

Come saprai, del growth hacking “puro” ne abbiamo già parlato ma meglio dare una rispolverata al concetto.
È una metodologia dall’approccio scientifico e sperimentale, che ti permette di capire cosa funziona o non funziona a livello di prodotto e strategie utilizzate sui canali di marketing.
Questo lavoro si fa ciclicamente, mettendo in atto piccoli test e raccogliendo dati, per ottenere risultati sempre migliori.

Dato che buona parte della comunicazione e informazione attuale converge nei social, sai già quanto è importante immettersi in questo flusso creando contenuti davvero ottimizzati. E sai anche quanto i ritmi siano serrati.

Quindi ti starai chiedendo: come migliorare e, allo stesso tempo, velocizzare questo processo? 

La risposta è con il social growth hacking, ovvero applicando al social media marketing la metodologia di cui sopra e utilizzando dei tool capaci di automatizzare il lavoro di raccolta, interpretazione dati e creazione dei contenuti.

Ma occhio Automatiker, automatizzare il lavoro social NON significa spammare.
Si tratta sempre di compiere scelte ponderate e intelligenti per assicurarsi di ottimizzare sia i contenuti che le tempistiche di condivisione, in modo da avere un pubblico coinvolto e desideroso di ascoltare ciò che hai da dire. 

Solo in questo modo si otterranno buoni risultati.

Twitter Growth Hacking: 3 consigli pratici

Bene, adesso che abbiamo fatto due chiacchiere sul social growth hacking, voglio darti qualche consiglio partico per accrescere e coinvolgere la tua community e il tuo Twitter account.

Di seguito ti racconto come aumentare e automatizzare i contenuti più rilevanti, incrementare i follower e creare connessione con il pubblico social tramite DM, utilizzando dei tool per migliorare il Twitter growth hacking.

Sei pronto? Allora iniziamo!

IFTTT per ottimizzare i contenuti social

IFTTT è l’acronimo di if this then that che significa letteralmente “se questo, allora quello”.

Si tratta di un software che opera sul principio di concatenazione.
Mi spiego meglio: IFTTT può connettere tra loro programmi differenti, permettendo l’elaborazione automatica di azioni che, altrimenti, dovresti svolgere manualmente. 

Personalmente, l’ho trovato super comodo per collegare Feedly a Buffer.
La prima è una piattaforma di feed reader, ovvero un programma che permette di organizzare i contenuti online più rilevanti e rimanere aggiornati sulle ultime notizie. La seconda è una piattaforma di gestione social media accounts che consente di programmare i post.

Fornendo a IFTTT alcune indicazioni sulle pubblicazioni rilevanti e affidabili a cui attingere, il programma invia in automatico i contenuti scelti da Feedly a Buffer, che saranno pubblicati nel corso della giornata. Il tuo content marketing ne gioverà senza dubbio.

2.Incrementare i follower con Twitter Follower Pro

Come accennato in precedenza, ci vuole una certa etica nell’usare l’automatizzazione. Non puoi quindi pensare di affidare tutto ai software, poiché la qualità di ciò che condividi e la scelta delle persone che segui dipendono ancora da te.

Quindi non spammare a caso, non chiedere amicizia a chiunque e controlla periodicamente l’attività programmata.
Altrimenti, rischi che pochi marchi e influencer siano interessati a seguirti o a ricambiare un follow. 

Comunque, nonostante l’era dei follow-back garantiti sia terminata, molti account, se seguiti, ricambiano ancora.
A tal proposito, un modo per creare un seguito automatizzato è quello di utilizzare Twitter Follower Pro. Con questo programma potrai facilmente seguire in massa altri account Twitter e impostare il tool per un’automazione intelligente che cercherà utenti con determinate caratteristiche, non gruppi di persone a caso.

3.Sfruttare Crowdfire per creare connessioni via DM

Inviare messaggi diretti è un ottimo modo per aumentare la tua connessione con la community e, per fare questo, Crowdfire è uno strumento tanto noto quanto utile.
Ma, un consiglio: i DM non dovrebbero mai essere esplicitamente promozionali.
Perché ammettiamolo, è davvero fastidioso ricevere un messaggio chiaramente automatizzato, che magari presenta pure un link di acquisto a un prodotto sconosciuto! Non so te, ma io un messaggio così lo elimino subito.

Per creare buone connessioni social tramite DM devi dimostrarti aperto alla collaborazione.
Quindi è importante sia fornire contenuti pertinenti, interessanti e non esplicitamente promozionali, sia essere reattivi nella risposta.

Conclusioni

Insomma, il social growth hacking è un metodo che può veramente far crescere la tua attività, e con l’aiuto dei programmi di automatizzazione sarà tutto più veloce. Ma ricordiamoci di sfruttare questi strumenti come mezzi di coinvolgimento più che di vendita.

Se vuoi diventare un Automatiker “coi fiocchi” e ottimizzare il tuo business, ti consiglio di dare un occhio al nostro canale YouTube. All’interno troverai tanti video e guide gratuite per imparare ad automatizzare il tuo business e ottimizzare il lavoro.

 

VUOI VENDERE DI PIÙ SENZA STRESS?

Seguici su YouTube!

Ti è piaciuto? Sharing is caring

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

CERCA NEL SITO

Fai una ricerca interna al sito e trova le automazioni che cerchi.

(inserisci il testo e premi Invio)

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!