StreamYard per creare Webinar: tutto quello che devi sapere

Realizzare dirette streaming non è mai stato così facile: scopriamo StreamYard Webinar On-Air, uno dei migliori tool automatici attualmente disponibili sul mercato.

Chiunque gestisca un business e faccia uso del video marketing, sa che fare dirette streaming è un modo fantastico per rimanere in contatto con il proprio pubblico. Ti aiuta a stringere connessioni con le persone che seguono già il tuo lavoro e contemporaneamente a espandere la tua rete.

Ma diciamocelo chiaramente: la realizzazione di un contenuto streaming – un contenuto di qualità, intendo – NON è affatto un gioco da ragazzi. Verrebbe quasi da dire che bisogna essere dei professionisti nel campo!

E se ti dicessi che esiste un modo o, meglio, un tool adatto anche ai non addetti ai lavori che può aiutarti a organizzare e pianificare dirette streaming sui social, registrare tutorial, creare webinar e mooolto altro ancora?
Il suo nome è StreamYard e oggi ti racconterò di cosa si tratta e come puoi utilizzarlo.

Che cos’è StreamYard?

StreamYard è uno strumento automatico che ti permette di fare trasmissione e registrazione di streaming, senza dover scaricare un programma sul computer perché tutto viene gestito direttamente dal browser web. 

Questa piattaforma ha un’interfaccia davvero semplice e intuitiva, che la rende adatta a chiunque voglia creare e condividere contenuti video sui vari canali social in contemporanea, gestendo lo streaming online in modo professionale. 

Infatti, per utilizzarla, NON è necessario che tu abbia particolari conoscenze tecniche!
Trattandosi di uno strumento di automazione molto efficiente, potrai ottenere comunque risultati simili a quelli di un addetto al settore ma senza dover studiare anni e anni come un professionista del video.

Inoltre StreamYard ti dà la possibilità di personalizzare i tuoi video in tempo reale con elementi grafici, schermate introduttive, il logo aziendale e molto altro. Come? Grazie a uno strumentino magico che si chiama Stream Deck.

Mica male per un solo tool, vero?

Vediamo insieme, allora, come funziona questa fantastica piattaforma e come puoi creare un webinar in poche mosse.

Come realizzare un webinar con StreamYard Webinar

Con StreamYard Webinar puoi darti alla pazza gioia e creare una varietà incredibile di contenuti video:

  • tutorial dettagliati per presentare i tuoi prodotti e servizi,

  • organizzare dirette insieme a colleghi ed esperti per discutere di argomenti rilevanti per la tua audience,

  • condividere news su argomenti caldi,

  • organizzare interviste o rispondere a domande,

  • e… fare webinar!

Quest’ultimo punto è proprio LA novità!

Ebbene sì, perché la piattaforma ha lanciato da poco la sua versione On Air dedicata proprio alla creazione e organizzazione di Webinar.
Quindi, se già utilizzavi questo strumento per realizzare i tuoi contenuti video, sarai felice di sapere che la versione StreamYard Webinar è molto simile e altrettanto semplice da utilizzare.

I vantaggi? Prendi nota perché ce ne sono parecchi!

Ti permetterà di organizzare webinar con la stessa stabilità e qualità delle grandi piattaforme video come YouTube.
Inoltre avrai a disposizione vari strumenti che ti permetteranno, ad esempio, di incorporare il webinar al tuo sito internet, condurre interviste, condividere lo schermo, mostrare il tuo marchio durante la trasmissione, visualizzare i commenti sullo schermo. 

Può bastare?

Lo vedo che stai scalpitando all’idea di sapere come funziona StreamYard Webinar. Ecco come funziona.
Per creare un webinar con StreamYard On Air, ti basteranno solo 3 click:

  1. Dopo aver effettuato l’accesso alla piattaforma, nella pagina iniziale di StreamYard clicca su “Crea”;

  2. Seleziona la dicitura “Webinar On-Air”;

  3. Scegli la sorgente e seleziona “Live stream” o “Recording”. Il primo ti permette di gestire e programmare lo streaming live, scegliendo tra l’opzione Studio o Pre Recorded; il secondo ti permette di registrare unicamente video che non andranno in diretta e di cui potrai programmare la condivisione in seguito.

Consiglio: poco prima della pubblicazione ti verrà chiesto di inserire un titolo per il tuo webinar e aggiungere una descrizione.
Quest’ultima dovrà essere specifica ma coinvolgente, in modo da stimolare la curiosità dell’utenza.

Bene, ora hai una infarinatura generale sul funzionamento della piattaforma. Tuttavia, se vuoi davvero scoprire tutti gli strumenti che hai a disposizione, allora dovresti proprio guardarti il Tutorial su StreamYard Webinar che ti condivido di seguito.

Quante persone si possono collegare su StreamYard?

La versione gratuita di StreamYard Webinar On Air ha un numero limitato di spettatori per sessione, ovvero solo 6.

Lo so, non è un granché. Ma non temere, perché esistono vari piani di abbonamento che ti permettono di ampliare esponenzialmente il numero di posti disponibili in base alle tue esigenze.

Ah quasi mi dimenticavo! 
Gli spettatori che vogliono partecipare ai tuoi webinar non dovranno creare un account per farlo. Però tu potrai decidere se raccogliere le loro informazioni di contatto, come nomi e indirizzi e-mail, richiedendo una semplice registrazione magari attraverso un form di lead generation.

Come avere StreamYard gratis?

Ci sono due modi per accedere al tuo account StreamYard gratuito.
Dopo aver effettuato l’accesso su streamyard.com/login puoi:

  • Inserire l’indirizzo e-mail che vuoi abbinare alla piattaforma StreamYard;

  • Accedere direttamente con il tuo account Google.

La versione gratuita ti consente di trasmettere o registrare fino a 20 ore al mese di streaming in alta qualità, gestire il tema, lo sfondo, la presenza di banner e scritte, fare post produzione di video registrati… e tante altre belle cosette.

Però c’è un però. Rispetto alle versioni a pagamento (tra cui alcune molto vantaggiose per quello che offrono) StreamYard gratis presenta delle limitazioni, tra cui quella di non poter fare multistreaming.

Le versioni a pagamento, del resto, ti permettono di ottenere un maggiore livello di personalizzazione dei video, di fare multistreaming, aumentare il numero di partecipanti e molto altro.

Però, secondo me, StreamYard On Air è ottima anche nella versione gratuita, almeno per iniziare.
Questa piattaforma si configura come uno strumento davvero potente per tutti i business che vogliano vendere di più attraverso i webinar

Senza dimenticare, ovviamente, che i contenuti del webinar e la sua struttura devono essere validi prima di tutto… altrimenti uno strumento così efficiente ti servirà a poco!

Allora se stai cercando di realizzarne il tuo primo webinar ma non sai da che parte iniziare, vuoi migliorare le tue capacità e performance in questo ambito oppure cerchi un modo per gestire gli streaming in modo automatico, AutomatiKing ha pensato a un corso su misura per te: VENDI CON I WEBINAR. In questo corso potrai apprendere tantissime nozioni utili sul tema, tra cui: 

  • come creare incontri online che attraggono il tuo pubblico in target,

  • come strutturare contenuti video per massimizzare il coinvolgimento e la conversione dei tuoi utenti,

  • come gestire le domande e gli ostacoli del tuo pubblico durante la presentazione,

  • come promuovere al meglio il tuo webinar.

Non solo, ma avrai anche accesso a strumenti e risorse che ti aiuteranno a creare e promuovere i tuoi webinar in modo efficiente, professionale e automatico. Fare webinar per credere!

🔥 VUOI VENDERE DI PIÙ IN AUTOMATICO?

Scopri come fruttare al meglio la Potenza dei Webinar Automatici!

👉 GRATIS OGNI SETTIMANA 3 STRUMENTI DI AUTOMAZIONE

Ti è piaciuto? Sharing is caring

TI PUÒ INTERESSARE ANCHE...​

Cosa sono i Bias Cognitivi e cosa c'entrano col Marketing?
Marketing per Vendere
Stefano De Carlo

Cosa sono i bias cognitivi?

Alcuni meccanismi mentali inconsci possono essere una risorsa utile per il tuo business. Non ci credi? Prova a osservare il marketing da una prospettiva diversa, forse insolita: quella dei bias cognitivi!

Voglio saperne di più »

I MIGLIORI TOOL
DI AUTOMAZIONE

Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per ricevere comodamente ogni settimana 3 strumenti di automazione e mettere il pilota automatico al tuo business!